3.5
Angoscioso
Ordina

Nel cuore dell’inverno innevato, in un piccolo paese dello Yorkshire, la giovane Melanie Muncy scompare.

La polizia manda a investigare il suo uomo migliore, il detective Jim Brindle: ossessivo, taciturno, solitario, nessuno è più implacabile di lui nel perseguire la verità.

Anche Roddy Mace, in forze al giornale locale dopo aver sacrificato un’importante carriera da reporter a Londra, è interessato al caso, che potrebbe offrirgli un’occasione di riscatto.

Ma non è semplice condurre un’indagine all’interno di una comunità estremamente riservata, dove sono in troppi a vivere esistenze nascoste.

Come Steven Rutter che, solo e indigente, abita in una casa isolata da tutti, conosce la brughiera circostante come nessun altro, e protegge segreti sconvolgenti anche per lo scafato detective.

Soltanto l’ostinazione di Brindle e Mace finirà per scuotere l’assetto della comunità e rivelare …

RECENSIONE

Cosa è accaduto a Melanie ?

Domanda questa alla quale il lettore è già in grado di rispondere, poiché le primissime pagine del libro si aprono proprio con un bracconiere che durante la caccia alla sua preda si imbatte nella ragazza e decide di metterla a tacere.

Ma perché proprio Melanie ? E chi e cosa si nasconde dietro la sua scomparsa ?

Delle indagini viene investita l’unità investigativa denominata “Cella frigorifera”,  chiamata così “perché vi finiscono i cadaveri. O comunque sia la loro memoria.

Quella

dei casi irrisolti, le persone che hanno fatto fagotto e sono sparite in circostanze sospette.  Coloro di cui sono rimaste poche tracce.  Gli evaporati.

Il detective scelto per indagare è James Brindle, il migliore, colui che concima i pensieri finché una nuova idea non germoglia da un groviglio confuso di fatti e teorie scollegati.

Inizia così un lungo viaggio alla ricerca dei tasselli mancanti perché in fondo il delitto è un puzzle. Le informazioni sono i pezzi e la narrazione asseconda questo schema “snocciolando” tutta una serie di informazioni slegate tra loro.

Il romanzo mette al centro i vizi e i desideri più sordidi di un gruppo di uomini di una vallata di provincia, legati gli uni agli altri da segreti incofessabili.

Benjamin Myers scava nell’animo di ogni personaggio, facendo emergere il lato più oscuro di ognuno, le debolezze e gli eccessi, tratteggiandone abilmente i profili psicologici e offrendo a chi legge un vero e proprio affresco della corruzione umana.

La lettura però non può definirsi scorrevole, soprattutto nella prima parte dove Myers indugia troppo a lungo nelle descrizioni minuziose del paesaggio e degli ambienti che fanno da sfondo alla storia.

Anche lo stile utilizzato, fatto tutto di frasi brevi e dialoghi senza l’uso delle interpunzioni, quasi in presa diretta, affatica il lettore e anziché accelerare, spezza il pathos della narrazione.

Nel complesso il romanzo può definirsi un buon thriller psicologico, anche se non particolarmente esaltante, arricchito da sfumature noir che, in diversi passaggi, possono arrivare a risultare eccessivamente crude, anche per gli amanti del genere.

Traduzione: Tommaso Pincio
Editore:  Bollati Boringhieri
Pagine: 396
Anno pubblicazione: 2022

AUTORE

Nato nel 1976 a Durham, il suo primo impiego è stato quello di critico musicale per il settimanale Melody Maker.

Dopo molti rifiuti, è stato ammesso all’Università del Bedfordshire e a 21 anni si è trasferito a Londra dove ha continuato a scrivere per riviste e ha lavorato come copywriter per un’agenzia di design.

Nel 2004 ha esordito nella narrativa con il romanzo Il dio della scopata e in seguito ha pubblicato varie opere di fiction, saggistica, biografie e raccolte di liriche ottenendo numerosi riconoscimenti.

Blu come te di Benjamin Myers
Concludendo
Un thriller psicologico con sfumature noir, che mette al centro i vizi e i desideri più sordidi di un gruppo di uomini di una vallata di provincia, legati gli uni agli altri da segreti inconfessabili, un vero e proprio affresco della corruzione umana.
Pro
L'ambientazione
Contro
Lo stile poco fluido
Le descrizioni troppo minuziose
Eccessiva crudezza di alcuni passaggi
3.5
Angoscioso
Ordina
(Visited 4 times, 4 visits today)