Il delitto della vedova Ruzzolo di Alessandra Carnevali

4
Scorrevole
Ordina

A Rivorosso Umbro sembra non esserci mai pace. Il commissario Adalgisa Calligaris e i suoi fidati collaboratori, infatti, devono fare i conti con un nuovo omicidio. 

Nella frazione di Ponterullo, è stata uccisa Ercolina Ruzzolo, un’anziana vedova che viveva da sola.  Sul cadavere, viene ritrovato un rosario.

Dai primi rilievi tutto induce a sospettare che la donna conoscesse il suo assassino.

E che gli abbia aperto volontariamente la porta. Ma le indagini rischiano di rivelarsi molto più complicate del previsto, perché un’altra donna viene uccisa, e anche questa volta accanto al cadavere è stato lasciato un rosario.

Se vuole risolvere il caso, il commissario Calligaris dovrà mettere in discussione tutte le proprie certezze. Perché persino il suo formidabile intuito stavolta potrebbe non bastare…

RECENSIONE

Ho sempre amato i gialli ambientati nei piccoli paesi, dove all’apparenza nulla accade, dove tutti sono amici.

Anche Rivorosso Umbro sembra essere un lembo di terra pacifico e sornione fin quando un serial killer inizia a infiltrare la paura tra gli abitanti.

Sarà il commissario Adalgisa Callegaris ad occuparsi dell’indagine, definita dall’autrice stessa “ortica fuori e rosa dentro”, facendo già intendere senza altro aggiungere, le peculiarità della protagonista.

È un dono di Alessandra Carnevali infatti, arrivare al lettore attraverso il suo stile, deciso e scorrevole, ma non banale.

Dovete sapere che questo è il settimo libro che racconta le vicissitudini di Adalgisa Callegaris.

Chi non ha letto i precedenti però, può comunque intraprenderne la lettura; questo è un libro autoconclusivo.

Solitamente non apprezzo le letture con termini dialettali, ma devo ammettere che in questo caso è stata una scelta più che azzeccata: oltre a strappare al lettore qualche sorriso, lo fa immergere ancora di più nella realtà del piccolo paese umbro.

Cosa posso dire dei protagonisti? Non sono dei semplici involucri, ma traboccano di umanità, con pregi e difetti che l’autrice sapientemente assegna ad ognuno. Il più riuscito secondo me è Paris Picchio, l’amica blogger del commissario: di una simpatia disarmante.

Alessandra Carnevali, con l’abilità di un maestro burattinaio tira i fili di tutti i personaggi, intreccia le vicende e porta il lettore senza intoppi alla soluzione del mistero.


Editore: Newton Compton Editori
Pagine: 288
Anno pubblicazione: 2022

AUTORE

Alessandra Carnevali è nata a Orvieto ed è laureata in Lingue. Si occupa di promozione web per eventi ed artisti emergenti. La Newton Compton ha pubblicato i sette libri polizieschi con protagonista il commissario Adalgisa Callegaris.

Il delitto della vedova Ruzzolo di Alessandra Carnevali
Concludendo
Il delitto della vedova Ruzzolo è un giallo italiano ben scritto, a tratti divertente apprezzato sicuramente dagli amanti del genere.
Pro
Dialoghi incalzanti
Trama ben strutturata
Personaggi bizzarri e divertenti
Contro
Avrei preferito un po’ di suspense in più e qualche descrizione del paesaggio umbro
4
Scorrevole
Ordina
(Visited 5 times, 5 visits today)