La verità di Maria di Gleen Cooper

4
Avvincente
Ordina

La verità di Maria

Egitto, 69 d.C. Maria Maddalena è in fuga perchè i cristiani sono perseguitati nell’impero romano ma soprattutto perchè lei e la sua storia vanno protette per poter consegnare ai posteri la verità e ci sono persone pronte ad accoglierla.

Egitto, oggi. Il museo del Cairo conserva così tanti reperti che molti non saranno mai studiati né esposti così Samia giustifica la sottrazione di una maschera funeraria, risalente al I secolo d. C., con lo scopo di ricavarne dalla vendita i soldi necessari per le cure mediche della sorella che necessita di un trapianto di rene.

Prima di venderla però si accorge che la maschera non è fatta di lino, secondo l’uso dell’epoca, ma di fogli di papiro. E la scritta che intravede all’interno potrebbe cambiare tutto. Roma, oggi.

Cal Donovan si trova nella città eterna per festeggiare l’elezione del nuovo papa quando riceve una telefonata da Samia, sua ex studentessa di Archeologia, la quale gli parla dell’oggetto ritrovato e delle sue potenzialità. Poche ore dopo la ragazza sparisce.

A Cal non rimane che mettersi sulle sue tracce per evitare che il prezioso manufatto cada nelle maini sbagliate e il mondo ne subisca le conseguenze.

Gleen Cooper ci ha abituati a vere e proprie incursioni nella storia.

Avventure alla Indiana Jones dove il protagonista, Cal Donovan, è un professore di archeologia presso l’Università di Harvard ed è sempre coinvolto in rocambolesche “cacce al tesoro”.

È dotato di una mente brillante, è un dongiovanni che colleziona storielle senza impegnarsi mai, ha conoscenze e appoggi in ogni ambito, è persino amico del Papa e cena con lui appena si trova a Roma.

Un personaggio affascinante, dotato di una vastissima cultura, studioso esperto della Chiesa cattolica.

Per questo motivo, la sua ex studentessa di archeologia, si rivolge a lui quando si trova per le mani un frammento di papiro risalente al I secolo d.C.

In quel periodo si usavano bende di lino come maschere funerarie ma Cooper fa sì che il racconto prenda la giusta direzione di modo che quei papiri rechino una scritta riconducibile al vangelo gnostico di Maria.

I vangeli gnostici non furono mai inclusi nel Nuovo Testamento.

Rimangono comunque importanti dal punto di vista storico offrendoci uno scorcio degli albori del cristianesimo.

Il vangelo di Maria, soprattutto, racconta dell’importante ruolo che le donne ricoprivano, anche di autorità, tanto che, alcuni studiosi, hanno definito la Maddalena, l’apostolo degli apostoli.

Il Vangelo infatti, ce la presenta vicina a Gesù mentre questi predicava; era sotto la croce e c’era quando è stato sepolto.

Nel Vangelo di Giovanni è Gesù ad assegnare il compito dell’annuncio della sua resurrezione ai discepoli:

La fede cristiana si basa sulla convinzione che Gesù è risorto dalla morte, e chi è stata la prima persona a diffondere questa convinzione? Maia Maddalena. Si potrebbe quasi aggiungere che sia la fondatrice del cristianesimo

Ed è su questa figura, ma anche sulla scelta del nuovo pontefice appena eletto, padre Rodrigo da Silva che si è dato il nome di Giovanni XXIV, di nominare una donna, suor Elisabetta, sua segretaria personale, che ruota la trama di tutto il romanzo.

Con questo gesto il neo papa scatena una lotta.

I conservatori temono che la Chiesa si possa spingere in una direzione del tutto inedita per cui innescano una crociata contro un’innovazione di tale portata.

Con una donna al fianco del Papa i più fondamentalisti tra i cattolici sentono erodere le fondamenta della loro dottrina, come se la Chiesa stessa venisse scardinata nella sua essenza.

La curia è un’istituzione che difende sé stessa ad ogni costo, anche a rischio di fossilizzarsi

Tutto questo ci porta a riflettere perché. da 2000, anni il ruolo delle donne, in ogni ambito, ha subito e sta ancora subendo, forti discriminazioni.

Il ruolo di Maria Maddalena, nei vangeli, è denigrato, sminuito e minimizzato a quello di prostituta.

Uno dei dogmi fondamentale della Chiesa cattolica è che il sacerdozio sia riservato agli uomini perché questo rispecchia la scelta di Cristo che ha incluso solo uomini tra i suoi 12 apostoli.

Ma se fosse vera l’esistenza del vangelo della Maddalena?

Se quel passato insegnato a catechismo fosse stato tarpato di quella verità?

Quali e quante notizie, se rivelate, avrebbero cambiato il corso della storia?

Come sempre Gleen Cooper ci fa assaporare vicende di un passato accuratamente descritto.

Un passato che ha sempre ripercussioni sul presente e in questo caso uno dei fatti più controversi della Chiesa cattolica, segreti oscuri e taciuti da una potenza millenaria.

L’azione è data dalla smania di collezionisti senza scrupoli che cercano in ogni modo di mettere le mani sull’antico papiro.

Persone pronte ad uccidere per impossessarsi di un minuscolo pezzo di stoffa dal valore inestimabile.

L’abilità di Cooper sta nel saper mescolare sapientemente religione e antiche credenze, manufatti e reperti storici,

Personaggi reali si intersecano agli immaginari, senza mai annoiare il lettore che si sente invischiato in misteri e oscuri segreti di cui vuole conoscere l’epilogo.

Traduzione Barbara Ronca
Editore: Nord collana narrativa
Pagine: 416
Anno di pubblicazione: 2023

Nato a White Plains nel 1953, Glenn Cooper si è laureato col massimo dei voti in Archeologia ad Harvard e, successivamente ha ottenuto la laurea in medicina.

Nel 1978 è stato al servizio come medico di emergenza in Thailandia.

Oggi è presidente ed amministratore delegato delle più importanti industrie di biotecnologie del Massachusetts.

A dimostrazione della sua versatilità, è anche scrittore, sceneggiatore e produttore cinematografico.

Negli anni novanta, Cooper inizia a scrivere soprattutto sceneggiature e il suo primo libro La biblioteca dei morti, della Editrice nord, diventa un best seller internazionale.

Venduto e tradotto in 31 paesi, viene salutato dal Bookseller come “il debutto più atteso del 2009”.

Dopo La biblioteca dei morti ha sviluppato una trilogia omonima Il libro delle anime e I custodi della biblioteca.

Nel 2014 inizia una nuova trilogia composta da Dannati, L’invasione delle tenebre e La porta delle tenebre.

Cooper ha scritto altri cinque singoli libri La mappa del destino, Il marchio del diavolo, L’ultimo giorno e Il calice della vita, tutti pubblicati dalla CE Nord.

La verità di Maria di Gleen Cooper
Concludendo
Un evento storico del passato che si ripercuote sul presente, un antico papiro che potrebbe stravolgere e far tremare le fondamenta stesse della Chiesa cattolica, della curia e di tutto il clero. Ma ci sono persone disposte ad uccidere pur di impossessarsi di quell’antico manufatto e impedire che un’istituzione millenaria venga stravolta.
Pro
Scorrevole ed appassionante
Le sue storie sono sempre molto curate anche nei particolari
Le incursioni nel passato stimolano la lettura e la rendono avvincente
Contro
Un pò più lento dei precedenti con meno colpi di scena.
4
Avvincente
Ordina