L’angolo dei ragazzi in giallo vi propone oggi una storia che affronta una delle paure più ricorrenti e radicate nei bambini: quella dei fantasmi.

Il protagonista è Colin che ha come compito assegnato dai suoi genitori, quello di scendere in cantina a raccogliere il bucato.

Colin

è piccolo, ha le braccia corte e riesce a malapena a trasportare la cesta strabordante di panni. E poi ogni volta gli cade un calzino o un paio di mutande e deve riscendere a recuperarli

ma lui della cantina ha proprio tanta paura, perché ogni volta

ha la spiacevole impressione che qualcuno, in agguato nel buio, lo stia osservando. È solo immaginazione? Oppure c’entra quel vecchio dipinto appeso alla parete che raffigura uno strano barone? E cosa succede quando un fantasma, anche se solo dipinto, è pronto a tutto pur di mangiare?

L’autore, Alexandre Côté-Fournier, che ha studiato cinema e scrittura creativa, è anche un insegnante e questo lo rende sicuramente un profondo conoscitore del mondo dei ragazzi, agevolandolo nella scrittura di libri come questo, dedicati ai lettori più giovani e che hanno per protagonisti i loro coetanei.

La narrazione scorrevole basata soprattutto su dialoghi semplici e vivaci, favorisce il coinvolgimento del giovane lettore e la sua identificazione col protagonista.

Grande importanza nell’economia della lettura rivestono senz’altro le illustrazioni ad opera di Enzo, presenti in ogni capitolo, che arricchiscono il testo, contribuendo in maniera significativa a non disperdere la concentrazione dei lettori e, aiutando la loro immaginazione, concorrono a rendere più accattivante la lettura stessa.

La storia è consigliata a ragazzi dagli undici anni d’età e il suo epilogo manda un messaggio forte e chiaro ai lettori sul coraggio di affrontare e superare le proprie paure.

Il libro è stato selezionato nel 2018 da Youth Communication e fa parte della collana editoriale, Fifablu, della Biancoenero Edizioni e, come tutti i libri pubblicati da questa casa editrice, risponde ai criteri di Alta Leggibilità.

È quindi accessibile, rendendone più agevole la lettura, anche ai ragazzi che presentano difficoltà, pensiamo ad esempio ai dislessici.

Per chi volesse approfondire questo importante aspetto, vi invito a visitare il sito della casa editrice al seguente link

Link Amazon