Come si uccide una coccinella di Roberto Cimpanelli

4
Inquietante
Ordina

Come si uccide una coccinella

La sanguinosa estate in cui l’ex ispettore di polizia Herman D’Amore e i suoi due colleghi Walter Canzio e Gaetano Brugliasco hanno sfiorato la morte nel tentativo di fermare un feroce assassino è passata, ma il vero responsabile degli atroci delitti che hanno sconvolto le loro esistenze e le loro carriere è ancora a piede libero e non ha mai smesso di uccidere.

Mentre si avvicinano le feste, in una Roma di strade bagnate e addobbi natalizi stretta nella morsa di un freddo cane, la caccia privata del terzetto non conosce soste.

È un’impresa rabbiosa e disperata, non solo perché il Mostro che ogni notte infierisce sulle sue vittime con indicibile efferatezza è un personaggio potente, protetto ai più alti livelli, ma anche perché il contatto con il Male non ha lasciato immuni nemmeno loro.

Le ossessioni a cui Herman cerca di sfuggire rifugiandosi nel sesso, la lotta contro la malattia di Walter e quella con la propria coscienza del commissario Brugliasco s’intrecciano con la missione di giustizia omicida che hanno giurato di portare a termine a ogni costo, nonostante le ripercussioni che ciò sta avendo sulla loro vita e su quella delle persone a loro più care.

E sull’intera vicenda si stende il velo nero del sospetto che uno dei tre possa essere a sua volta un serial killer, lo spietato giustiziere conosciuto come il Fiocina.

Natale sta arrivando, ma porta doni che grondano sangue

RECENSIONE

L’ex poliziotto Ermanno d’Amore, ora fa libraio a Roma, nella sua bella e originale libreria la “Melville & Co”, che gestisce assieme a Francesca, sua cara amica, la bella Giulia, fresca di assunzione e a sua zia.

I suoi più cari amici, Walter e Gaetano, poliziotti in regolare servizio sono sempre alle prese con il famoso giustiziere, detto il Fiocina, che uccide nei modi più efferati le vittime da lui prescelte: assassini che si sono macchiati di atroci delitti impuniti dalla giustizia, a cui lui dà una caccia impietosa trafiggendoli con una fiocina acuminata, da qui il soprannome affibiatoli dalle forze dell’ordine.

Ebbene sì, il nostro Ermanno ha una doppia vita, di giorno libraio, di notte crudele assassino, segreto che ben conosce l’amico criminologo e psichiatra, Bruno Fracassi.

La malattia di Walter, ormai senza speranza lo ha portato a Cuba e ad affidarsi alla magia dell’isola caraibica,
Ma dietro a tutto questo c’è il vero mondo del male assoluto: un potentissimo americano, di nome Seymour Cassidy, protetto dalla Cia e da chissà quali poteri internazionali occulti, è in realtà un pedofilo che sui corpi delle sue piccole vittime, compie atroci sacrifici fingendo di essere un benefattore, e che ora arriva a Roma, dove Ermanno e i suoi amici voglio mascherarlo e ucciderlo.

In una Roma dall’atmosfera natalizia, decorata di lucine allegre, ricca di amore e di amicizia, il mostro compie inimmaginabili delitti protetto da chi, assetato di potere copre indicibili nefandezze.

Mi sono avventurata nella lettura di questo romanzo – Come si uccide una coccinella – che all’inizio mi è piaciuto molto, poi devo ammettere che i salti di ambientazione, il continuo cambiamento dei personaggi e delle situazioni mi aveva fatto perdere il filo conduttore del libro e non riuscivo più a seguire la storia.

Ma proseguendo sono riuscita a ritrovare la sintonia perché questo non è il solito romanzo noir ma un libro raffinato, che va gustato con lentezza, un noir quasi horror, di buona qualità.

Piacevole la scrittura anche se racconta scene e fatti per stomaci forti, non mancano i colpi di scena e le descrizioni macabre e se non raccontate chiaramente lasciano al lettore tutta l’immaginazione possibile.

Editore: Marsilio
Pagine: 592
Anno pubblicazione: 2022

AUTORE

Roberto Cimpanelli

Regista, produttore, distributore e scrittore, è nato e vive a Roma. Ha lavorato nel campo della distribuzione e produzione cinematografica ed è stato regista di film come Un inverno freddo freddo (con Cecilia Dazzi e Valerio Mastandrea, Nastro d’Argento come migliore regista esordiente, finalista ai David di Donatello) e Baciami piccina (con Neri Marcorè, Vincenzo Salemme ed Elena Russo). Come distributore, con la sua casa di distribuzione Life International ha portato in Italia, tra gli altri, film quali Sesso, bugie e videotape, A spasso con Daisy, Dirty dancinge Pomodori verdi fritti, coprodotto e distribuito il film Balla coi lupi e scelto il titolo La casa e La casa 2 per i film di Sam Raimi da lui distribuiti in Italia.
Nel 2021 esce La pazienza del diavolo, suo esordio come romanziere, un thriller edito da Marsilio.

Come si uccide una coccinella esce per Marsilio nel 2022

Come si uccide una coccinella di Roberto Cimpanelli
Concludendo
Un noir di qualità, da leggere piano per non farsi sfuggire alcun particolare
Pro
Una scrittura a cui devi dedicare tempo e attenzione
Contro
Bisognerebbe aver letto il primo, conoscere quindi già i protagonisti e le loro gesta.
4
Inquietante
Ordina
(Visited 16 times, 16 visits today)