Tempo di caccia di Jeffery Deaver

4.5
Incessante
Ordina

Tempo di caccia

Ferrington, un tempo ricco centro industriale, è oggi solo una landa desolata attraversata da un fiume di liquami tossici. Qui Colter Shaw è in missione per conto di un eccentrico uomo d’affari, Marty Harmon.

L’obiettivo è recuperare con ogni mezzo il prototipo di un rivoluzionario dispositivo per piccoli reattori nucleari sottratto da una delle sue aziende. Un lavoro fuori dagli schemi per il cacciatore di ricompense più famoso d’America; almeno fino a quando Allison Parker, ingegnera capo della compagnia e abile inventrice di strumenti per sfuggire ai sistemi di tracciamento, scompare insieme alla figlia adolescente.

Allison è una risorsa fondamentale, ed è sempre Harmon a chiedere a Colter di ritrovarla. Ma la sua sparizione in realtà è una fuga, che coincide con la scarcerazione del marito, un ex poliziotto psicotico finito al fresco per violenze domestiche e uscito di galera grazie a uno sconto di pena.

Il quadro si complica quando il cacciatore di ricompense scopre che non solo due sicari al soldo del marito sono sulle tracce della donna, ma forse lo stesso Harmon vuole impedire a Allison di svelare segreti di cui solo lei è a conoscenza.

Tempo di caccia di Jeffery Deaver, romanzo autoconclusivo, è il nuovo thriller d’azione della serie dedicata a Colter Shaw.

Il protagonista di Tempo di caccia è un personaggio dinamico e accattivante, con un passato da survivalista, disciplina da cui trae molte delle sue “armi segrete”.

Colter accetta incarichi su commissione e riceve il pagamento solo al raggiungimento degli obiettivi, immergendosi in azioni frenetiche in cui spesso cacciatori e prede si scambiano di ruolo.

La storia inizia con un’indagine di spionaggio industriale a favore della startup del Midwest, Harmon Energy Products.

L’azienda ha prodotto un reattore nucleare che potrà soddisfare il fabbisogno energetico degli stati africani, ma una delle componenti essenziali per il suo funzionamento viene rubata, e Marty Harmon, fondatore della Harmon Energy Products, ingaggia Colter Shaw affinché la recuperi.

Shaw entra in azione e in una gimcana che lo vede stratega vittorioso, recupera la tanto preziosa componente tecnologica.

Ma nel frattempo la situazione si complica a causa della fuga di uno dei migliori ingegneri della startup, e Shaw passa al nuovo incarico trasformando la ricerca per salvare Allison Parker e sua figlia Hannah in una rischiosa caccia a tutto campo.

Le due sono in fuga da Jon Merritt, temibile ex marito di Allison, appena rilasciato dal carcere dove era detenuto per aver quasi ucciso la moglie appena un anno prima.

L’uomo, ex detective della polizia, possiede ampie competenze nel campo dell’investigazione e può rappresentare una seria minaccia per la moglie, di cui segue le tracce.

La missione di salvataggio da parte di Colter Shaw sarà molto più ardua di quanto inizialmente immaginato anche perché oltre a Merrit, Allison e Hannah sono inseguite da altri individui pericolosi, esperti nel far sparire le persone senza lasciare tracce.

Il romanzo si trasforma così in una lotta per la sopravvivenza e in una odissea della fuga, dato che Allison, oltre ad essere una donna atterrita, è anche estremamente abile nella fuga, grazie alla sua intelligenza. In tale scenario i colpi di scena giungono inaspettati e accompagnano ad un finale emozionante.

L’ambientazione iniziale è collocata nella città immaginaria di Ferrington, da qualche parte nel Midwest a sud di Chicago.

La rappresentazione è quella di una cittadina in declino, in cui sopravanza quel degrado di cui Jeffery Deaver è abile narratore.

Anche la campagna circostante, il lago e i boschi a nord rispetto al contesto urbano, diventano teatro di una caccia spietata e sono rappresentati in maniera magistrale.

Le azioni sono serrate e vivide, di conseguenza il ritmo della storia è veloce.

Tensione e suspense vanno in crescendo, con scene pulsanti, e il brivido della caccia è sempre attivo.

La trama è plausibile e la stratificazione dei piani narrativi apre la visuale anche a momenti relazionali toccanti, oltre che ad un’ampia gamma di altre intense emozioni.

I personaggi sono ben definiti e sfaccettati, ma è sempre Colter Shaw ad occupare il podio, come sempre intrigante e fascinoso.

Le sue armi consolidate sono la logica e il saper valutare la probabilità con cui i fatti prenderanno specifiche direzioni, regolando così ogni sua mossa e strategia.

Anche i personaggi femminili appaiono multidimensionali: Allison Parker, donna strategica e capace di riorganizzare la propria vita a seguito di eventi avversi, la cui logica rivaleggia con quella di Colter, si spende a ogni passo per essere efficiente e orientata agli obiettivi.

Poi c’è Hannah, la tipica figlia adolescente, sognante e spesso irragionevolmente oppositiva, ma coinvolgibile se la si tratta con rispetto, riconoscendole le doti intellettive e l’astuzia di cui è dotata.

Le tematiche che emergono dalla narrazione sono molteplici: dalla violenza domestica, alla complessità delle relazioni intrafamiliari, al tema dell’abuso alcolico e delle sue nefaste conseguenze, e ancora le criticità dell’inquinamento ambientale connesso alla corruzione, il malaffare e molto altro, rendendo questa storia ricca di sfumature emozionali, esistenziali e sociali.

Mi soffermo nuovamente nel segnalare come i sorprendenti colpi di scena cambino l’intero corso della narrazione e permettano di comprendere quanto certi stereotipi insiti nel pensiero umano, possano produrre valutazioni gravemente ingannevoli.

Traduzione: Sandro Ristori
Editore: Rizzoli
Pagine: 480
Anno pubblicazione: 2023

Jeffery Deaver, ex giornalista ed ex avvocato, nel 1990 ha abbandonato la carriera legale per dedicarsi alla scrittura a tempo pieno.

Scrittore di romanzi thriller, ha vinto per tre volte l’Ellery Queen Readers Award for Best Short Story of the Year; ha vinto, inoltre, il British Thumping Good Read Award ed è stato più volte finalista all’Edgar Award.

Il suo primo romanzo, un horror intitolato Voodoo è del 1988.

I tre romanzi successivi, ambientati a New York, affrontano la struttura delle detective stories. Con i protagonisti dei suoi romanzi, Deaver crea dei perfetti thriller contemporanei, in cui la narrazione si svolge secondo il ritmo e la tensione tipici del linguaggio cinematografico.

Ha conosciuto il successo internazionale con Il collezionista di ossa, la prima indagine di Lincoln Rhyme e Amelia Sachs, da cui è stato tratto l’omonimo film.

Tra gli altri titoli (editi dal gruppo RCS) ne ricordiamo alcuni: L’uomo scomparso, La luna fredda, Nero a Manhattan, I corpi lasciati indietro, Carta bianca, La consulente, L’ultimo copione di John Pelham.

Più recentemente, tra altri, sono stati pubblicati: L’ombra del collezionista, Sarò la tua ombra, October list, Solitude Creek, Hard News, la nuova indagine di Lincoln Rhyme, Il viitatore notturno e Tempo di caccia.

Tempo di caccia di Jeffery Deaver
Concludendo
Tempo di caccia è un thriller d’azione, ben scritto e accattivante, con colpi di scena sorprendenti che spingono il protagonista in caduta libera in una serie inesauribile di avventure spinose.
Pro
Ambientazioni magistrali
Azioni serrate e pulsanti
Colpi di scena sorprendenti
Contro
Nulla
4.5
Incessante
Ordina